Calendario Astronomico 2021

Tutti gli spettacoli che il cielo ci riserva!

Qui trovi una selezione degli eventi più interessanti visibili dall’Italia nel 2021. Abbinata alla descrizione, un’infografica da noi realizzata e – per i veri appassionati – un Google Calendar scaricabile che ogni mese sarà aggiornato con gli eventi più rilevanti e come osservarli dall’Italia.

Eclissi solare parziale

10 GIUGNO – Finalmente dopo eclissi solari fenomenali in giro per il globo, anche sul nostro stivale sarà possibile osservare “qualcosa”. Questo qualcosa è l’eclissi solare parziale del 10 giugno che sarà però visibile solo nel Nord e Centro Nord. Lo spartiacque di visibilità corre tra le Marche e l’Abruzzo, tagliando a metà l’Umbria ed escludendo il Lazio.

L’eclissi sarà in tarda mattinata, l’orario varia a seconda della latitudine ed inizierà alle 11:31 per gli abitanti di Torino per concludersi alle 13:10 verso Pordenone.

La parte oscurata del Sole sarà davvero minima purtroppo, i più fortunati saranno gli abitanti della Valle D’Aosta con un 5% di oscuramento (la frazione del Sole oscurato).

Simulazione dell’eclissi visibile dal Nord Italia (Trento)

Le Lune che saranno Super

Nel 2021 ci saranno due Super-Lune, ovvero due Lune Piene a meno di 360.000 chilometri dalla Terra e saranno praticamente alla stessa distanza.

27 APRILE – Sarà la prima Super-Luna a 357.378 km e per poco non sarà la più vicina.

26 MAGGIO – La seconda Super-Luna raggiungerà 357.309 km e, in concomitanza, in alcune parti del mondo ci sarà un’eclissi lunare. Purtroppo non in Italia.

In pochi sanno che esiste anche il contrario delle Super-Lune: le Micro-Lune.
Ovvero una Luna Piena che avviene a più di 405.000 chilometri dalla Terra.
Nel 2021 ce ne saranno due consecutive, il 19 novembre e il 19 dicembre. Scommettiamo che avranno molto meno successo delle Super-Lune?

Le Perseidi: un grande classico

12 AGOSTO – Uno sciame meteorico su tutti, quello delle Perseidi. Il più famoso il cui picco avviene il 12 e non il 10 agosto. A causa della precessione degli equinozi la notte del picco sta slittando dal 6 agosto al tempo dei greci, al 10 al tempo dei romani, fino ad essere arrivati al 12.

Quest’anno la Luna sarà Calante e al 18% per cui non darà alcun fastidio durante l’osservazione. Quante meteore riusciremo ad osservare? Il tasso di meteore (ZHR) è di 100 l’ora. L’elevata velocità con cui le Perseidi entrano in atmosfera permette ad un’alta percentuale (30%) di raggiungere magnitudine negativa e lasciare scie persistenti nel cielo. La cometa genitrice è la Swift-Tuttle. Buona osservazione!

Un altro sciame meteorico particolarmente interessante sarà quello delle Eta Aquaridi di inizio maggio. Il picco sarà poco prima dell’alba del 6 maggio e quest’anno lo spettacolo non sarà disturbato dalla Luna (in fase calante al 21%). Queste meteore provengono dalla cometa 1P / Halley e sfrecciano velocissime nel cielo, in media a 238.183 km/h diventando le più veloci in assoluto!

Once in a Blue Moon

22 AGOSTO – Ormai considerato alla stregua di un fenomeno astronomico, si tratta di un semplice appellativo senza basi scientifiche. Ci sono 2 tipi di Luna Blu:

  • Quella mensile è al seconda Luna Piena in un mese. Non ci saranno Monthly Blue Moon del 2021.
  • Quella stagionale è la terza Luna Piena di una stagione di 4 Lune Piene. La Seasonal Blue Moon del 2021 avverrà il 22 agosto con il terzo e penultimo plenilunio estivo.

Sembra che il soprannome cromatico venga dall’inglese once in a blue moon che indica un evento eccezionalmente raro.

Comete in arrivo

Dopo la grande sorpresa del 2020 con la C/2020 F3 Neowise che nessun calendario astronomico aveva predetto – tantomeno Edmond Halley – cosa ci aspetta in questo nuovo anno?

2 NOVEMBRE – La cometa Churyumov-Gerasimenko (famosa perché visitata dalla sonda Rosetta) raggiungerà il perielio il 2 novembre. Trovandosi a 63 milioni di chilometri dalla Terra difficilmente sarà visibile ad occhio nudo come la Neowise, ma è possibile che la Churyumov-Gerasimenko raggiungerà una magnitudine sufficiente per piccoli telescopi e binocoli. Con le comete non si sa mai come andrà a finire, incrociamo le dita!

   La posizione della cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko nella sua posizione al Perielio

Congiunzioni Planetarie

Di congiunzioni nell’arco di un anno ne capitano a bizzeffe, di solito la principale protagonista è la Luna che in un mese fa un giro completo attorno alla Terra (è sempre bene ricordarlo). Tralasciando quindi il nostro satellite, vi segnaliamo alcune congiunzione ed allineamenti tra pianeti, decisamente più rari.

9-12 GENNAIO – Se il 2020 ci ha regalato la grande congiunzione tra Giove e Saturno, il 2021 continua a stupirci con i giganti gassosi. Tra il 9 e il 12 gennaio i pianeti Giove, Mercurio e Saturno saranno allineati e ben visibili ad Ovest dopo il tramonto. Mercurio raggiungerà prima Saturno, il 9, e poi Giove, l’11, sino a sorpassarli entrambi.

13 GIUGNO – Ci sarà un bel “bacio astronomico” tra il Dio della guerra e la Dea dell’amore. Venere e Marte si incontreranno dopo il tramonto (21:10 ora italiana) nella costellazione del Leone a 0°29’ di distanza.

15-17 DICEMBRE – A fine anno si ripeterà una congiunzione tripla, stavolta tra Saturno, Giove e Venere. I tre corpi molto luminosi saranno anche perfettamente allineati. Addirittura il 29 verranno raggiunti da Mercurio che, seppur poco visibile (mag -0.7), sarà in congiunzione con Venere (mag -4.4).

Calendario Astronomico 2021

Lo abbiamo pensato per avere un colpo d’occhio sugli eventi visibili e rispondere a tutti quelli inesatti che girano nel web. Scaricabile su Google Calendar.

Per avere portata di click tutti gli eventi dell’anno degni di nota, visibili dall’Italia!

Clicca questo link per scaricarlo.

 

Fenomeni Astronomici del 2021

Scritto da

Alessandra Frontini

Domande o commmenti?

×