Cielo di Giugno!

Fenomeni astronomici e informazioni speciali

Benvenuto Giugno!
Osservando la mia illustrazione potrai già farti un’idea riguardo il cielo di questo mese, ma continuando a leggere troverai molti altri dettagli. Ti aspetta un elenco di tutti i pianeti osservabili, gli eventi astronomici, le congiunzioni e le costellazioni tipiche del periodo, assieme alle indicazioni su come individuarle nel cielo notturno.

Cielo di Giugno

L’articolo è organizzato in paragrafi, in modo che tu possa trovare subito ciò che ti interessa. Spesso orientarsi tra stelle e costellazioni può essere difficile, soprattutto se sei alle prime armi o se vivi in un ambiente con tanto inquinamento luminoso! Per questo ti consiglio di aiutarti con un’applicazione per smartphone o pc: se non sai quale scegliere, puoi utilizzare la nostra guida “Le migliori App gratuite per conoscere le stelle”.
Fatte queste premesse, non ci resta che andare al sodo ed iniziare!

Fenomeni astronomici e informazioni speciali

 

  • Il 21 giugno potrai dare il benvenuto al Solstizio dEstate, che avverrà esattamente alle 17:54! Il Sole sorgerà alle 5:36 e tramonterà alle 20:51.
  • Non ci sono sciami meteorici importanti, ma se vuoi puoi comunque provare ad osservare le omega Scorpidi, le chi Scorpidi e le tau Erculidi. Ti consiglio di approfittare della prima parte del mese quando non ci sarà la Luna a disturbarti.

Pianeti

Mercurio: se vuoi osservarlo durante le ore serali, questo è il periodo migliore! Cercalo circa 2 ore dopo il tramonto, sarà basso sull’orizzonte Ovest nella costellazione dei Gemelli.

Venere: non ci sono variazioni per quanto riguarda la visibilità. Puoi ancora trovarlo al mattino presto, ad Est, poco prima dell’alba. Nei primi giorni del mese sarà nell’Ariete, per poi spostarsi nel Toro.

Marte: il Pianeta Rosso ti aspetterà poco prima del tramonto, basso sull’orizzonte occidentale. Inizialmente lo troverai nei Gemelli, a fine mese dovrai cercare nel Cancro. Ricordati che non avrai molto tempo per osservarlo.

Giove: il nostro gigante gassoso sarà in opposizione il 10 giugno! Questo vuol dire che è il periodo migliore in assoluto per ammirarlo, ti consiglio vivamente di non perdere quest’occasione. Lo troverai già dopo il tramonto nell’Ofiuco (Est) ed avrai tempo fino all’alba per approfittarne.
Sapevi che è possibile osservare anche Io, Ganimede, Europa e Callisto? I quattro satelliti principali di Giove sono visibili anche solo con un binocolo, o con il teleobiettivo di una fotocamera. In quest’ultimo caso ti consiglio l’uso di un treppiede per stabilizzare il tutto e goderti meglio lo spettacolo.

Saturno: il Signore degli Anelli sorge un paio d’ore dopo Giove, quindi verso mezzanotte puoi già vederlo con più facilità. Guarda a Sud-Est, nella costellazione del Sagittario.

Urano: finalmente torna di nuovo visibile, qualche ora prima del sorgere del Sole. Puoi vederlo ad Est, nella costellazione dell’Ariete. Inizialmente sarà parecchio basso sull’orizzonte, ma con il passare dei giorni le condizioni miglioreranno decisamente. Ti consiglio di usare un telescopio, perché la sua magnitudine è ai limiti della visibilità ad occhio nudo.

Nettuno: anche in questo caso avrai bisogno di un telescopio. Puntalo a Sud-Est, sempre qualche ora prima dell’alba. Lo trovi sempre nell’Acquario.

Plutone: le condizioni migliorano di molto perché l’opposizione si avvicina, ma avrai comunque bisogno di un bel telescopio per tentare di individuarlo! Sarà ancora nel Sagittario ed avrai tutta la notte a disposizione.

Cerere: se non è la prima volta che leggi questa rubrica, saprai già che è possibile osservare anche un altro pianeta nano! Si tratta di Cerere, un sorprendente pianetino nella Fascia degli Asteroidi tra Marte e Giove. Anche se l’opposizione è ormai passata, le condizioni per osservarlo sono ancora favorevoli: ti basterà anche solo un buon binocolo! Cercalo nello Scorpione, avrai gran parte della notte per farlo.

Costellazioni

Possiamo ufficialmente dare il benvenuto alle costellazioni tipiche dell’estate!
Se hai la possibilità di osservare il cielo in luoghi con poco inquinamento luminoso, potrai goderti una meraviglia in più: la Via Lattea, con le sue dense nubi stellari ed il Centro Galattico. Durante le notti più buie lo spettacolo sarà inconfondibile, ma se hai dubbi puoi scovarlo aiutandoti con le costellazioni.

In tarda serata vedrai sorgere a Sud-Est lo Scorpione dalla forma facilmente riconoscibile: a destra troverai tre stelle allineate verticalmente (le chele), mentre a sinistra brilla Antares, seguita poi dagli astri che formano il resto del corpo e la coda. Antares è una supergigante rossa, il cui nome significa letteralmente “rivale di Marte”: se fai caso alla sua luminosità e al suo colore arancione, puoi facilmente intuirne il motivo!

Alla sinistra dello Scorpione sorgerà il Sagittario, mentre alla sua destra ecco comparire la Bilancia. Proprio a cavallo tra queste tre costellazioni si trova il famoso Centro Galattico! Soprattutto tra Scorpione e Sagittario si concentrano molti ammassi globulari e oggetti del cielo profondo, tra cui ti segnalo M22 e l’affascinante Nebulosa Laguna, osservabili anche solo con un binocolo.

Direttamente sopra lo Scorpione puoi cercare l’Ofiuco, mentre ad Ovest ti aspettano il Leone e la Vergine, entrambe estese ma non particolarmente brillanti. Decisamente più alta nel cielo è invece la costellazione del Bootes, con la sua Arturo, una delle stelle più brillanti del cielo estivo, dal caratteristico colore arancio-rossastro.

La stella in assoluto più luminosa del cielo in questo periodo è però Vega, nella costellazione della Lira. Assieme a Deneb del Cigno e Altair dell’Aquila forma il famoso Triangolo Estivo, l’asterismo tipico delle notti d’estate. Vuoi individuarlo? Prima di tutto puoi aiutarti con la mia illustrazione per avere un’idea della sua forma.

Triangolo Estivo

Successivamente ti basterà guardare verso Est, quasi verso lo zenit, per riconoscere un triangolo abbastanza ampio formato da tre stelle molto brillanti. In luoghi con molto inquinamento luminoso, probabilmente non sarai in grado di notare anche le costellazioni di cui fanno parte nella loro interezza, ma non preoccuparti: Vega, Deneb e Altair restano quasi sempre visibili anche in centro città! Anche la costellazione del Cigno ospita una delle parti più intense della Via Lattea, soprattutto per chi come noi abita nell’emisfero boreale.

Se sposti lo sguardo verso Nord ti aspetta invece l’Orsa Maggiore con l’asterismo del Grande Carro. Godono ancora di un periodo di ottima visibilità, quindi ti consiglio di approfittarne! Ti ricordo anche che puoi utilizzarla per trovare la Stella Polare, che invece fa parte dell’Orsa Minore. Ti basterà cercare le due stelle del Grande Carro Dubhe e Merak e successivamente creare una linea tra loro. Ora immagina di prolungare questa linea verso sinistra, per ben cinque volte. Il piccolo astro che raggiungerai facendolo, altri non è che la Stella Polare!

Nella zona compresa tra Orsa Maggiore e Bootes, puoi inoltre provare a riconoscere due piccole costellazioni: i Cani da Caccia e la Chioma di Berenice.
A Nord, infine, ecco Cassiopea con la sua caratteristica forma a “W” accompagnata da Cefeo.

Congiunzioni

Vuoi ammirare uno spettacolo affascinante, ma abbastanza facile da osservare? Allora le congiunzioni sono ciò che fa per te! Ti elenco qui quelle che avverranno durante il mese di Giugno. Se ti va puoi anche provare a fotografarle e condividere con noi i risultati.

  • 1 giugno, Luna – Venere: una sottilissima falce di Luna calante sorgerà assieme al pianeta Venere all’alba, sull’orizzonte Est.
  • 5 giugno, Luna – Marte: durante la sera il Pianeta Rosso sarà vicino ad una suggestiva falce di Luna. A fare loro compagnia ci sarà anche Mercurio, basso sull’orizzonte. Potrai facilmente vedere anche Castore e Polluce, le stelle principali dei Gemelli.
  • 18 giugno, Marte – Mercurio: si tratta di un evento davvero particolare e parecchio interessante da osservare! I due pianeti saranno insieme poco dopo il tramonto del Sole, nella costellazione dei Gemelli.
  • 18 giugno, Luna – Saturno: sempre il 18, ma dalla parte opposta del cielo, troverai anche la Luna e Saturno. Saranno quindi ad Est, nella costellazione del Sagittario. Sorgeranno quando ormai Marte e Mercurio saranno prossimi al tramonto.

Anche per questo mese è tutto e, come hai potuto leggere, le meraviglie non mancheranno.
Non mi resta che augurarti buona osservazione e cieli sereni!

 

Scritto da

Chiara Capuano

Domande o commmenti?

×